Due vite a vela

Scelta, montaggio e collegamento dell’inverter 12-220 V su Perseus!

In questo ultimo video vi mostriamo come abbiamo scelto e installato il nostro inverter e come lo abbiamo collegato all’impianto 12-220 V di Persus.

In elettronica un inverter è un apparato elettronico d’ingresso e uscita in grado di convertire una corrente continua 12V in ingresso in una corrente alternata 220V in uscita e di variare i parametri di ampiezza e frequenza.

Le applicazioni sono molteplici:

-nei gruppi di continuità convertono la tensione fornita dalla batteria in corrente alternata

-nella trasmissione di energia elettrica

-nell’utilizzo di pannelli fotovoltaici

-per realizzare un’alimentazione switching

-in campo aerospaziale

-variazione di velocità nei motori elettrici

Il tipo più semplice di inverter consiste in un oscillatore che pilota un transistor, il quale genera un’onda quadra aprendo e chiudendo un circuito.   L’onda è quindi applicata a un trasformatore che fornisce all’uscita la tensione richiesta arrotondando in qualche misura l’onda quadra.       (per ulteriori info generali vi rimando a Wikipedia)

E noi che inverter abbiamo scelto e come lo abbiamo montato e collegato?

Abbiamo scelto un inverter Prowatt SV della Xantrex da 1400 W così da poter avere una buona potenza per poter utilizzare anche più apparecchi contemporaneamente.

Lo abbiamo fissato su un rinforzo in legno attaccato a una parete della sala motori.

Dalla morsettiera presente in sala motori collegata alle batterie, partono i cavi di positivo e negativo che portano corrente all’inverter.   I cavi che escono arrivano a un teleruttore, uguale a quello del generatore elettrico diesel, ed entrambi vanno a un deviatore per poter scegliere da quale fonte attingeranno le prese e le utenze a 220V.    Dal deviatore passano a un salvavita generale detto interruttore differenziale.   La linea 220V viene poi divisa ai vari interruttori magnetotermici.    Da questi vanno ai relais che ricevono il consenso per chiudere il circuito dai pulsanti del quadro in dinette.   Ogni relais è collegato a un’utenza diversa e due sono destinati alle prese di prua e di poppa.

Tutto questo ci permette di avere la 220 V in completa autonomia energetica!

Vi ricordiamo che non siamo dei professionisti ma tutti i lavori sono stati fatti seguendo consigli di persone competenti e tanta ricerca.

Olga & Chris

Non dimenticate di iscrivervi al nostro Canale YouTube, potete trovare tutti i video dei lavori sulla barca e dei nostri viaggi.

Ci trovate anche su Facebook e Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.