Due vite a vela

Come montare un boiler su una barca a vela.

In questo video vi mostriamo come abbiamo montato un nuovo boiler per l’acqua calda sulla nostra barca a vela.
Avevamo già a bordo un boiler da orami perdeva da tutte le saldature e abbiamo dovuto sostituirlo.
Abbiamo montato un boile Quick B3 da 40 litri 1200W.

Prima però abbiamo scollegato l’impianto elettrico del vecchio boiler che ormai perdeva da tutte le parti. Abbiamo chiuso il rubinetto del tubo della mandata e del ritorno dal motore, abbiamo tolto le fascette che li fermavano sugli iinesti del boiler e li abbiamo sfilati cercando di raccogliere il liquido refrigerante con una bottiglia per non bagnare troppo in giro. Abbiamo fatto la stessa cosa con il tubo dell’acqua fredda dal serbatoio e il tubo dell’acqua calda in uscita.

Con tanta pazienza Chris ha svitato le fasce che tenevano fissato il boiler nella sua sede e in due lo abbiamo sollevato e sbarcato. Normalmente prima di sollevarlo andrebbe svuotato dalla valvola apposita ma il nostro perdeva talmente tanto che ormai era praticamente vuoto.

Avendo uno spazio limitato abbiamo optato per un boiler da 40 litri e ache se non consigliato dalla casa produttrice, lo abbiamo dovuto montare in verticale per una questione pratica di gestione dei tubi.

Per prima cosa lo abbiamo posizionato e fermato con le fasce fornite nel kit. Abbiamo poi messo il teflon su tutti e quattro gli innesti dei tubi.

Avendo poco spazio tra il boiler e il pavimento abbiamo dovuto mettere dei raccordi a 90° in bronzo per evitare che i tubi si strozzino facendo una curva così stretta.

Passiamo a innestare i tubi. Iniziamo da quello di uscita dell’acqua calda, quello cioè con la corona rossa. Qui abbiamo montato un raccordo a T, da un lato abbiamo avvitato un portagomma e collegato il tubo che porta l’acqua dolce riscaldata ai rubinetti. Dall’altro lato abbiamo montato una valvola di sicurezza che era già presente sul vecchio boiler. Abbiamo montato i due portagomma e i tubi di andata e ritorno del raffreddamento del motore negli innesti bianchi facendogli fare il giro più breve possibile.

Siamo poi passati al tubo di ingresso dell’acqua fredda che arriva dal serbatoio, pompata nel boiler dall’autoclave. Abbiamo infine montato i due tubi delle due valvole di sfogo. La valvola sull’acqua fredda si usa anche per vuotare il boiler nella stagione fredda per evitare che congelando l’acqua roma qualcosa. Tutti i tubi sono stati fermati con una fascetta in acciaio.

Siamo quindi passat alla parte elettrica. Il boiler è già dotato di cavo di alimentazione. Abbiamo fatto una prolunga per poter arrivare al relais destinato al boiler nel quadro della 220V in sala motori. Così ci basterà schiacciare un interruttore per avere l’acqua calda anche dopo svariati giorni fermi all’ancora.

Prima di utilizzarlo bisogna però ripristinare gli impianti. Siamo partiti dllo spurgo del liquido di raffreddamento del motore. Abbiamo avviato il motore e fatto andare in temperatura così che il ricircolo automatico del liquido refrigerante spurgasse l’aria nella serpentina del boiler, aggiungendo liquido nellao scambiatore. Abbiamo poi attivato l’autoclave e aperto tutti irubinetti dell’acqua calda, così che il boiler si riempisse di acqua e l’aria uscisse dai rubinetti. Una volta che il getto d’acqua è tornato normale, abbiamo chiuso i rubinetti e spento l’autoclave.

Ricordiamo a tutti che non siamo dei professionisti quindi qualunque consiglio è ben accetto e che spesso dobbiamo lavorare in posizioni obbligate anche se non molto corrette per il perfetto funzionamento delle attrezzature! Fino ad ora però funziona tutto alla grande!!!

Olga & Chris

Ricordate di iscrivervi al canale: https://www.youtube.com/channel/UCUDosr442-vYy1YDfJEhURA
e di attivare la campanella di notifica!

Seguiteci su Instagram: https://www.instagram.com/dueviteavela

Non dimenticate di mettere il “like” alla pagina Facebook: https://www.facebook.com/dueviteavela/

Visitate il nostro sito ufficiale e iscrivetevi alla newsletter per restare aggiornati con i nuovi articoli: http://www.dueviteavela.it/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.